Salta al contenuto

Tajarin

la pasta fresca è una delle cose più buone, creative che mi piace fare e mi da soddisfazione.

I tajarin ho imparato a farli a 15 anni ma perfezionati a 17 quando lavoravo in uno dei tanti ristoranti gourmet che possiamo trovare nelle Langhe

Ma non è uno dei tanti per me, è un posto di lavoro dove ho trascorso la mia prima esperienza lavorativa a tutti gli effetti, dopo un anno di stage. È stata un’esperienza lavorativa con persone e titolari eccezionali. Un ristorante ricco di storia e passione. Che porterò sempre nel cuore

Il ristorante “da Felicin” a Monforte d’Alba

Adesso passiamo alla ricetta che ovviamente non è la loro (segreto professionale)

ingredienti:

  • 500 g di farina di semola rimacinata
  • 3 uova intere
  • 6 tuorli d’uovo
  • 1 mezzo guscio di uovo d’acqua
  • un pizzico di sale

Rimani aggiornato, lasciandomi la tua mail. Tranquillo la tua privacy è al sicuro non la darò a terzi e resterà solamene in mio possesso. Ti aggiornerò solo sui contenuti del mio blog

Published inCucina di basePaste fresche

Sii il primo a commentare

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: