Come fare il lievito madre

Come fare il lievito madre

Il lievito madre conferisce ai prodotti finiti:

una maggiore digeribilità;

una maggiore conservazione;

più gusto ed aromi.

Insomma, doverlo rinfrescare giornalmente e controllarlo, ne vale davvero la pena, in quanto sono tutti aspetti importantissimi per un pane di qualità.

Ciò non vuol dire che per avere un prodotto da forno lievitato, il lievito madre sia il solo ingrediente fondamentale.

Bisogna considerare la qualità della farina, la qualità della lievitazione, l’acqua, le temperature dell’ambiente e la tecnica di preparazione.

Rispettando determinati parametri anche utilizzando lo lievito di birra si ottengono risultati eccellenti.

Personalmente no preferisco uno all’altro perché ogni impasto ha il suo lievito.

C’è da dire che se panifichi a casa una volta a settimana per questioni di tempo il lievito madre non fa per te. Il lievito madre per essere eccellente ha bisogno di essere rinfrescato tutti i giorni, al massimo ogni 2 giorni se lo si conserva in frigorifero.

Almeno questo è quello che faccio io.

Quindi se non riesci a dedicargli del tempo dovrai optare per il lievito di birra. Per risolvere al problema della digeribilità ti consiglio di usare il lievito di birra per un massimo del 3 % sul peso della farina e di dare almeno 1 lievitazione fuori frigo e dalle 16 alle 24 ore di lievitazione in frigorifero.

Altre informazioni le puoi avere iscrivendoti al mio corso gratuito: https://chefrosario.it/course/come-preparare-pane-e-pizza/

Rimani aggiornato sui prossimi articoli iscrivendoti alla mia newsletter. Solo una mail a settimana con aggiornamenti sul mio blog. La tua privacy è al sicuro!

Alla prossima!

chefrosario

Ciao! Grazie per essere sul mio sito! Mi chiamo Rosario Fallo e da 20 anni mi occupo di ristorazione. All'interno del mio sito troverete consigli utili e ricette. Una guida essenziale per imparare o migliorare la vostra prestazione in cucina.

Lascia un commento